La Casa di Riposo “P. A. Faccanoni” di Sarnico trae origine dalla trasformazione dell’Ospedale Omonimo, eretto in E. M. con R. D. 6.10.21, in ricovero di mendicità in virtù del R. D. D. 16.12.29. Atto governativo quest’ultimo, con cui veniva approvato altresì lo Statuto della nuova Istituzione denominata “Ricovero Municipale Dott. P. A. Faccanoni” il quale prevedeva la continuazione da parte dell’Ente trasformato, parallelamente anche dell’attività curativa delle malattie acute, quella ambulatoriale e di pronto soccorso già svolte dall’originale Ospedale.

Nel frattempo il nuovo Istituto, pur mantenendo inalterata la propria denominazione di Ricovero e non trascurando la connessa attività di assistenza agli anziani, veniva viepiù assumendo, quantitativamente e qualitativamente, caratteristiche funzionali prevalentemente ospedaliere, siche conseguiva le classificazioni, ai fini sanitari, di “Infermeria per malati acuti” (1950) e poi di Ospedale di terza categoria (1960) e nel 1968, appena entrata in vigore la Legge n. 132 di riforma ospedaliera di “Ospedale generale di Zona”.

Secondo i dettami della precitata legge, con D. P. R. 26.11.69 n. 1329 veniva costituito l’Ente Ospedaliero denominato “Ospedale Civile P.A. Faccanoni” per distacco della Istituzione “Ricovero Municipale”, che come persona giuridica pubblica non veniva però contemporaneamente soppressa e che pertanto ha continuato senza soluzione e continua ad esplicare la sua ridimensionata attività, con la più aggiornata denominazione di “Casa di Riposo P. A. Faccanoni” assunta con l’ultimo statuto adottato nel 1986. Statuto adottato quasi contemporaneamente al trasferimento nella nuova sede di Via G. Bortolotti n. 2, in Sarnico.

Sede realizzata su terreno di proprietà del Comm. Achille Bortolotti, con fondi messi a disposizione dal Comm. Rinaldo Colombo. Il complesso è stato donato al Comune di Sarnico e con atto del Comune, concesso in comodato senza limite di tempo all’Ente “Casa di Riposo P. A. Faccanoni”, perché lo gestisca autonomamente.

La Legge di Riforma delle IPAB (328/2000), che abroga la Legge n. 6972/1890, ed in particolare la potestà legislativa del settore esercitata dalla Regione Lombardia con la Legge Regionale n. 1/2003, richiede la trasformazione delle IPAB in ASP o, nel nostro caso, in Fondazione di diritto privato.

Nell’ottobre dell’anno 2007, al fine di far fronte alle richieste di adeguamento imposte dalle norme vigenti e valutata l’impossibilità pratica di ristrutturare l’immobile esistente, il comune di Sarnico trasferisce la proprietà dell’immobile predetto, sito in via G. Bortolotti, n. 2, alla Fondazione “Casa di Riposo P. A. Faccanoni - onlus” concedendo a quest’ultima la facoltà di vendita del bene; inoltre, il comune medesimo trasferisce in diritto di superficie alla Fondazione un appezzamento di terreno denominato “area ex Paroletti” sito in via Vittorio Veneto, sul quale è stata realizzata la nuova ed attuale RSA.








Casa di riposo, Sarnico